Go to Top
  • Nessun prodotto nel carrello

Il Metodo Mulligan in Terapia Manuale

Ci sono principalmente due problemi che causano dolore e perdita di movimento nelle articolazioni:

  1. Un errore posizionale delle superfici articolari che causa la comparsa dei sintomi
  2. Un errore di traiettorie per cui durante il movimento le superfici articolari non scorrono nel corretto e normale solco.

Il trattamento consiste nel riposizionamento passivo articolare.

Piano di trattamento

La componente di mobilizzazione passiva eseguita dal terapista e’ parallela o ad angolo retto rispetto alle superfici articolari e deve essere mantenuta mentre il paziente esegue il movimento attivo. per le articolazioni spinali la direzione di mobilizzazione e’ applicata lungo il piano delle faccette articolari.

Tecniche senza dolore

Tutte le correzioni devono essere indolori , se il paziente avverte una sensazione dolente mentre esegue il movimento attivo questo vuol dire che la correzione non è verso l’asse giusto per cui deve essere immediatamente modificata ed adattata al movimento stesso.

MWM : Mobilizzazioni con Movimento - Ossia il cuore del Mulligan Concept

Consistono nell'applicazione di una forza passiva costante da parte del fisioterapista sulla componente accessoria del movimento articolare, mentre il paziente esegue il movimento attivo alterato.

Tale correzione viene direzionata e mantenuta secondo l’asse di movimento fisiologico dell'articolazione. Il piano di posizionamento e movimento articolare corretti possono essere stabiliti su tutte le articolazioni e su tutti i piani di movimento articolari. 

Una delle componenti chiave delle MWM è far si che il dolore venga sempre essere ridotto e / o eliminato durante l’intera esecuzione della manovra

Il fisioterapista dovrà selezionare in maniera specifica la direzione e la spinta corretta per quel determinato movimento articolare alterato in base al tipo di patologia che il paziente presenta al momento dell’esame clinico.

Una delle componenti chiave delle MWM è far si che il dolore venga sempre essere ridotto e / o eliminato durante l’intera esecuzione della manovra, pertanto  ci sarà una ricerca continua dell'angolo e della direzione migliori, al fine di eliminare completamente la sintomatologia dolorosa.

Brian Mulligan mentre riceve il Maitland Award 2016

Brian Mulligan mentre riceve il Maitland Award 2016

 

BRIAN MULLIGAN

Brian Mulligan è stato ed è ancora uno dei punti di riferimento della terapia manuale a livello mondiale. Ci sono articoli scientifici, riviste di settore e professionisti che parlano del suo lavoro, e grazie ad esso molti di questi professionisti hanno ottenuto dei risultati cosi rapidi che con altre tecniche molti si sarebbero solo immaginati.

Brian Mulligan è il creatore e l'ideatore del Mulligan Concept. Grazie alle sue prime applicazioni negli anni '80, si è iniziata a sviluppare la terapia manuale come oggi la conosciamo.

STEFANO SERRECCHIA 
DOCENTE MCTA

Ho fatto esperienza in alcuni dei più grandi centri di fisioterapia di Roma, e da ormai più di 30 anni che esercito questa professione, senza mai perdere di entusiasmo ed anzi cercando sempre di migliorare, partecipando a numerosi corsi di formazione all'anno, sia come partecipante che come relatore.

Ho lavorato inoltre presso alcuni illustri club sportivi come fisioterapista, come la A.S. Roma, e la Roma Volley.

Da anni sono specializzato in numerose  tecniche di Terapia Manuale, tra le quali la Mulligan Concept, per il quale sono docente internazionale.

Stefano Serrecchia, Docente Mulligan Concept membro dell'MCTA, il board dei docenti Mulligan.

Stefano Serrecchia, Docente Mulligan Concept membro dell'MCTA, il board dei docenti Mulligan.

QUALI SONO LE TECNICHE MULLIGAN E QUALI SONO I LORO EFFETTI

Sblocco faccette articolari

Riduzione distorsione anulare del dico

Allungare ridurre aderenze che limitano il range articolare e liberta del nervo

Rimuovere blocchi o interferenze flusso sanguineo

Riduzione compressione nervosa

Correzione reflesso somato viscerale anormale Dhami & Deboer 1992

Streching muscolo contratto Pearl

Rimuovere lesioni spinali irritabili Korr 

Modulare nocicettori periferici Zusmann

Inbizione contrazione muscolare riflessa Zusmann

Attivare meccanismo di GATE Dhami & DeBoer

NAGS - Natural Apophyseal Gliding
Naturale scivolamento articolare 

Sono delle mobilizzazioni passive del movimento accessorio delle articolazioni spinali eseguite lungo il piano d’allineamento articolare.

  • Sono senza dolore
  • Sono eseguite in carico corporeo
  • Risultati immediati sul dolore e range articolare
  • Adattabili ai diversi piani articolari.

Sono studiate per pazienti che presentano dolore non solo durante il movimento ma anche durante la fase di riposo, sia che la natura della patologia sia muscolo scheletrica che discale o neurologica.

NAGS cervicale

NAGS cervicale

NAGS lombare

NAGS lombare

REVERSE NAGS - Naturale scivolamento articolare rovesciato

Mobilizzazioni passive del movimento accessorio delle articolazioni spinali, con una correzione articolare specifica che mobilizza il segmento spinale in estensione.

  • Eseguite lungo il piano d’allineamento articolare
  • Sono senza dolore
  • Sono eseguite in carico corporeo
  • Adattabili ai diversi piani articolari 
  • Risultati immediati sul dolore e range articolare
REVERSE NAGS

REVERSE NAGS

SNAGS - Sustained Natural Apophyseal Glides - Sostenere naturale scivolamento articolare

Si tratta di una mobilizzazione passiva senza dolore delle faccette articolari mantenuta al limite del range mentre il paziente esegue un movimento attivo senza dolore seguito da una overpressure.

Sono eseguite in carico corporeo, quindi sono mobilizzazioni passive combinate con il movimento fisiologico eseguito dal paziente.

Mentre vengono eseguite mettono in grado il fisioterapista di decidere immediatamente se sono utili per il paziente, o se c'è un altra manipolazione Mulligan che può essere più efficace.

Sono eseguite senza dolore sia nella parte passive che attiva del movimento. Producono un immediate e mantenuto nel tempo dell’effetto positivo.

Sono applicabili a tutte le articolazioni spinali

cervicale snags

cervicale snags

SNAGS

SNAGS

PRP - Pain Release Phenomen

L’idea di base si fonda sul presupposto che andando a stimolare in compressione la cartilagine al limite dell’insorgenza sintomatologica, si possa dare inizio a dei processi riparativi biologici della stessa.

Trattamento intra articolare, combinato con oscillazioni nella direzione del movimento accessorio o fisiologico dolente nel test.

  • Eseguite in posizione di rilasciamento
  • Trattamento in posizione funzionale
  • Possibilità di correggere immediatamente la manovra
  • Mobilizzazioni in compressione in posizione biomeccanica di riposo
PRP spalla

PRP spalla

TAPING

Taping riposizionamento articolare, di riposizionamento muscolo tendineo e correzione di alterazioni nei rapporti articolari

  • Facile applicabilità
  • Solo due strisce di tape
  • Liberta di movimento

Quello che vogliamo fare è "rieducare" l’articolazione nello specifico, e l’intera struttura in generale a mantenere una posizione corretta, ed un movimento adeguato, in modo da ridurre al minimo qualsiasi comportamento o posizione compensatoria scorretta, che nel tempo restaurano e accentuano la sintomatologia dolorosa femoro rotulea in questo caso, durante tutta la giornata.

Puoi leggere un articolo incentrato sull'utilizzo del Tape seguendo il Mulligan Concept, cliccando qui.

Una semplice applicazione del Taping secondo il Mulligan Concept, per ridurre il dolore.

Una semplice applicazione del Taping secondo il Mulligan Concept, per ridurre il dolore.

SMWAMS - Mobilizzazioni spinali combinate con il movimento degli arti

Sono una combinazione di una mobilizzazione e correzione dell’articolazione spinale combinata con il movimento fisiologico attivo dell’arto eseguito dal paziente.

  • Adattabili alle diverse ed innumerevoli disfunzioni del paziente.
  • Combinazione con la mobilizzazione del sistema nervoso.
  • Combinazione con la mobilizzazione del sistema mio fasciale.
  • Risultati immediati.
  • Risultati mantenuti nel tempo.
  • Correzione alterazioni spinali senza i rischi della manipolazione.
  • Eseguite in posizione seduta o in posizione eretta.
  • Trattamento in posizione funzionale.
  • Possibilità di correggere immediatamente la manovra in base alla risposta del paziente.
  • Riduzione dei rischi di risposta sintomatologica post trattamento.
  • Trattamento delle disfunzioni in posizione fisiologica.